Contatti | info@estivalethnos.it, Telefono: 081 882 39 78 - 081 565 43 35

Archives

Settembre, 2019
Teresa De Sio riceve il Premio Ethnos 2019

Teresa De Sio riceve il Premio Ethnos 2019

Teresa De Sio riceve il Premio Ethnos 2019

La consegna Domenica 29 Settembre a Villa Bruno

Domenica 29 Settembre alle 18:15 presso la Biblioteca di Villa Bruno a S. Giorgio a Cremano la cantautrice e scrittrice partenopea Teresa De Sio riceverà il Premio Ethnos.

Istituito tre anni fa per dare un riconoscimento ad artisti, intellettuali e scrittori che hanno saputo interpretare al meglio lo spirito della tradizione attraverso la contaminazione ed il cambiamento sociale, il Premio Ethnos è stato assegnato nelle precedenti edizioni del festival a Peppe Barra (nel 2016), allo scrittore franco-marocchino Tahar Ben Jelloun (nel 2017) e lo scorso anno all’attivista sudafricana Ndileka Mandela, nipote del primo Nobel per la Pace, Nelson Mandela.

“Il Folk oltre il Folk, potrebbe essere il titolo di un libro o di un film. Invece è il percorso riconosciuto di un’artista, di una donna del Sud, che ha sempre rivendicato con passione le sue origini campane e di brigantessa meridionale” spiega il direttore artistico del festival Gigi Di Luca. “Un premio per la continua ricerca di una diversità sonora che ha portato la De Sio ad esplorare altre sonorità tracciando allo stesso tempo la via del ritorno”.

Subito dopo la consegna, l’artista si esibirà in concerto alle 20:30 presso l’Arena di Villa Vannucchi, live che chiuderà la XXIV edizione della kermesse internazionale dedicata alla musica etnica. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti disponibili sia allo spettacolo che all’assegnazione del premio.

 

Rinviato il concerto di Cesare Dell’Anna & Opa Cupa

Rinviato il concerto di Cesare Dell’Anna & Opa Cupa

Rinviato il concerto di Cesare Dell’Anna & Opa Cupa

A causa delle cattive condizioni meteorologiche

È stato spostato a Martedì 24 Settembre alle ore 20:30 il concerto di Cesare Dell’Anna & Opa Cupa. Il live, che si sarebbe dovuto tenere Domenica 22 Settembre sempre alle 20:30, è stato rinviato a causa delle pessime condizioni meteorologiche che non avrebbero permesso agli artisti di esibirsi regolarmente come previsto. 

 

Il concerto si terrà sempre nell’incantevole cornice del Parco di Villa Ferretti a Bacoli. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti e, in zona, è disponibile un’area parcheggio.

 

Lucia De Carvalho live a Villa Vannucchi

Lucia De Carvalho live a Villa Vannucchi

Venerdì 27 Settembre per la XXIV Edizione del Festival Ethnos

Nel suo sangue scorrono tre nazioni: l’Angola, Paese che le ha dato i natali, il Portogallo, dove ha trascorso l’infanzia e la Francia, dove si è formata e tuttora vive.
Lucia De Carvalho sarà in concerto al Festival Ethnos Venerdì 27 Settembre alle 20:30 nell’Arena di Villa Vannucchi a S. Giorgio a Cremano, comune capofila della nostra kermesse dedicata alla musica etnica. L’ingresso sarà gratuito fino ad esaurimento posti disponibili.

Lucia De Carvalho ha un fascino scintillante e una presenza scenica umanizzante. Canta, balla, suona le percussioni. La sua voce è saldamente radicata e tuttavia calda e delicata. I ritmi delle sue composizioni si collegano alla terra e le armonie ariose portano il pubblico ad una maggiore gioia di sé.
La sua è una storia meticcia dove convivono le radici africane, la passione per la musica brasiliana e portoghese, ma anche l’incontro con sonorità moderne come il reggae, il funk e il pop. L’inizio della sua carriera a 16 anni la vede come ballerina nel gruppo della cantante brasiliana Bia e solo successivamente diviene interprete principale di repertori tradizionali e popolari.

Dal 2009 sviluppa un proprio percorso originale che le consente di esprimere una capacità comunicativa e un’energia solare contagiosa. Il suo recente progetto “Kuzola” che in Kimbundu – la lingua angolana parlata da sua madre – significa “Amare”, comprende un album, che vede la
partecipazione di 30 musicisti e un film documentario, per la regia di Hugo Bachelet, che ci racconta una sorta di pellegrinaggio che Lúcia compie alla riscoperta delle proprie radici. Rilasciato a ottobre 2016, l’album Kuzola è stato registrato per tutto il 2015 in Brasile, Francia e Angola.

Teresa De Sio chiude la XXIV edizione del Festival Ethnos

Teresa De Sio chiude la XXIV edizione del Festival Ethnos

Domenica 29 Settembre a Villa Vannucchi

Sarà Teresa De Sio a chiudere la XXIV Edizione del Festival Ethnos.
L’artista napoletana sarà in concerto Domenica 29 Settembre alle 20:30 presso l’Arena di Villa Vannucchi a S. Giorgio a Cremano, comune capofila della nostra kermesse, dove presenterà “Puro Desiderio”, il suo nuovo album. Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili senza alcuna prenotazione.

“Puro Desiderio” è il nuovo disco e il nuovo tour di Teresa De Sio. Un disco che segna il passaggio in una nuova era della creatività di Teresa De Sio. A due anni dall’uscita del lavoro devozionale “Teresa canta Pino” dedicato all’amico Pino Danele, dopo una intensa ricerca e divulgazione sulla musica folk, testimoniata da dischi e docufilm tra cui Craj premiato al Festival del Cinema di Venezia, dopo i fortunatissimi romanzi “Metti il diavolo a Ballare” e “L’Attentissima” la cantaurice con questo disco, svela al pubblico un suo mondo musicale e poetico intimo, rimasto a lungo privato.

“Ho aperto una nuova, per me inedita, riflessione su me stessa, sui sentimenti, su profondità dentro cui fino ad oggi non avevo voluto guardare.”

Un disco e un concerto che scava, parla di sentimento e suona contemporaneo. Un suono elettro/acustico potentissimo e innovativo. Un mix di suoni acustici che a tratti sembrano diventare elettronici, dove le splendide orchestrazioni si fondono con percussioni, strumenti elettrici, chitarre e steel. Ancora una volta Teresa De Sio riesce a sorprendere per la capacità di ricerca, per la voglia di libertà e la capacità di innovare e attraversare mondi musicali solo apparentemente lontani ed unirli in modo semplice, come più volte ha già saputo fare nella sua carriera.

Un disco sull’amore in cui più che raccontare le storie degli altri, fa una riflessione su se stessa, sui sentimenti. Il Puro Desiderio è una forza motrice dell’anima, dell’amore, e di tutte le battaglie. Senza la forza del desiderio la vita ristagna.

IL CONCERTO
Accompagnata da sei straordinari musicisti e polistrumentisti, Puro Desiderio è un concerto potente intenso ed emozionante. La scaletta prevede oltre ai brani del nuovo disco tutti gli evergreen di Teresa: da Vogl’e turnà a Aumm Aumm, da Ario a Terra e nisciuno, da Rondine a Positano, e non mancheranno le incursioni nel mondo poetico dell’amico Pino Daniele e Fabrizio De Andrè.

Il tour live, curato da Arealive, partendo dai principali festival estivi proseguirà in autunno ed in inverno nei teatri italiani ed europei per permettere all’artista di incontrare vecchi e nuovi fans ed il pubblico che con immutato affetto e crescente interesse segue il percorso artistico della Brigantessa per un concerto sicuramente divertente ed atteso.

Una produzione: La Bazzarra
Comune capofila: Città di San Giorgio a Cremano

“Intervento co-finanziato dal POC Campania 2014-2020. “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e la cultura.

Chicuelo aprirà la XXIV Edizione del Festival Ethnos

Chicuelo aprirà la XXIV Edizione del Festival Ethnos

In concerto Sabato 14 Settembre a Villa Vannucchi

La chitarra flamenco di Cichuelo, accompagnato sul palco dalla sua band, aprirà la XXIV Edizione del Festival Ethnos.
L’artista di Barcellona sarà in concerto all’Arena di Villa Vannucchi in C.so Roma 47 a S. Giorgio a Cremano (NA), comune capofila della nostra kermesse dedicata alla musica etnica. L’ingresso, come da tradizione in tutte le nostre attività, sarà libero fino ad esaurimento posti disponibili.

Juan Gómez “Chicuelo” è uno dei più importanti chitarristi dell’attuale scena flamenco e, allo stesso tempo, uno dei cantautori più prolifici e interessanti.

Comincia a Cornellà de Llobregat all’età di 12 anni con Casimiro González, una delle chitarre flamenco più rinomate
liutai al giorno d’oggi. Ha lavorato nel Tablao de Carmen con Mario Escudero, Angelita Vargas, La Tolea, Yerbabuena, Sara Baras, Adrián Galia, Belén Maya, Antonio “El Pipa” e Joaquin Grilo tra gli altri. Ha accompagnato voci flamenco come Enrique Morente, Miguel Poveda, Duquende, Mayte Martín, Rancapino, Chano Lobato, José Mercé, El Cigala, Potito e Carmen Linares.

Ha anche condiviso il palcoscenico con musicisti come Chano Domínguez, Carles Benavent, Jorge Pardo, Jordi Bonell, Raynald Colom, ecc. e ha collaborato con la pianista Maria João Pires.
Nel 1996 forma e dirige il gruppo Cambalache, con il quale ha un grande riconoscimento.

È anche membro del gruppo Guitarras Mestizas, con il quale ha registrato due album. Ha prodotto i dischi del Siento (Harmonia Mundi, 1997) e Oscuriá (Harmonia Mundi, 1998), di Ginesa Ortega; Suena Flamenco (Harmonia Mundi, 1998) e Zaguán (Harmonia Mundi, 2001), di Miguel Poveda; Linaje, di Juaneke (Harmonia Mundi, 2002); Mi forma de vivir (K-Industria, 2005), di Duquende; e il primo record di José Antonio Martín ‘Salao’. Ha contribuito alle registrazioni con Tomatito, Duquende, Mayte Martín, Ginesa Ortega, Joan Manuel Serrat, La Vargas Blues Band, Antonio Carmona e Jordi Bonell.

Nel 2000 pubblica il suo primo disco come solista e con il suo repertorio, Cómplices (Harmonia Mundi), che si esibisce dal vivo in tutta la Spagna. Questo pezzo viene insignito del premio per la migliore chitarra flamenco solista ai premi Flamenco Hoy. Nel 2007 pubblica il suo secondo disco Diapasión (Flamenco Records), vincitore del miglior disco per solista di chitarra al Flamenco Hoy, e conduce numerosi tour sia a livello nazionale
e a livello internazionale.

Ha lavorato per le compagnie di danza flamenco degli artisti più famosi: Antonio Canales, Joaquín Cortés e Israel Galván, con i quali ha collaborato alle opere La Metamorfosis (2000)
e Torero Alucinógeno (2004) ed è anche chitarrista per lo spettacolo Lo Real / Le Réel / The Real, portato in scena per la prima volta nel 2012 al Teatro Real di Madrid.

Dal 2003 dirige anche la musica della compagnia di danza Somorrostro Dansa Flamenca, prodotta dal Taller de Músics, dove compone le opere: Andanzas e Inconnexus XXI, quest’ultimo in collaborazione con Enric Palomar e con
coreografia di Javier Latorre. È anche direttore del musical Tarantos, 2004, diretto da Emilio Hernández e con la coreografia di Javier Latorre.

Nel mondo della cinematografia compone parte della musica per l’ultimo film di Orson Welles, El Quijote (1992) e Blancanives di Pablo Berger (2012). Ha partecipato e diretto le produzioni Qawwali Flamenco (2003), con Miguel Poveda, Duquende e Faiz Ali Faiz; La Leyenda del Tiempo, 30 anni fa (2009), con Duquende, Rafaela Carrasco e Silvia Pérez Cruz, tra gli altri; e Pansori incontra Flamenco (2012), con Soojung Chae e Duquende.

È anche richiesto come chitarrista nelle produzioni Cante y Orquesta (2004) con Miguel Poveda, Joan Albert Amargos, Israel Galván e Orquesta Sinfónica de Barcelona e Nacional de Catalunya; Desglaç (2005), di Miguel Poveda, e Els treballs i els dies (2007), di Maria del Mar Bonet e Miguel Poveda.

È chitarrista per, tra gli altri, Miguel Poveda e Duquende, con il quale è stato in vari tour in Europa, Giappone e Stati Uniti.

“La bulería no te puedo encontrar”, traccia principale del film Blancanieves, ha vinto il Goya Award 2013 per la migliore canzone originale. la traccia è una creazione di Chicuelo con i testi del regista del film, Pablo Berger.

_________________________________________________________________________
Comune capofila del Festival Ethnos: Città di S. Giorgio a Cremano
Una produzione: La Bazzarra

“Intervento co-finanziato dal POC Campania 2014-2020. “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e la cultura.