Contatti | info@estivalethnos.it, Telefono: 081 882 39 78 - 081 565 43 35

Huun Huur Tu

cinesi

MERCOLEDI 23 SETTEMBRE
CASTELLAMMARE DI STABIA
Reggia di Quisisana.
ore 21:00

Huun-Huur-Tu (Repubblica di Tuva), significa “raggi di sole”. Questo è il nome che si è dato il gruppo musicale originario di Tuva i cui canti gutturali e difonici celebrano i misteri della loro armoniosa natura e l’attaccamento dei pastori alle loro vaste praterie. La musica dei Huun Huur Tu è autentica; preservata in quell’angolo dell’Asia sotto la grande federazione russa è rimasta inalterarta nei secoli proprio grazie alla posizione geografica della Republica di Tuva fra la taiga siberiana, il deserto del Gobi e i monti Altaj. Sostenuta da una tecnica vocale chiamata Khoomei, in inglese “throat singing “ nel quale il cantante, sfruttando le risonanze che si creano nel tratto vocale che si trova tra le corde vocali e la bocca, emette contemporaneamente la nota e l’armonico relativo, è un’arte molto singolare, una delle più sorprendenti del pianeta.
Emettere contemporaneamente due suoni è quasi impossibile salvo rare eccezioni. Per i tuvani invece è quasi “naturale”, apprendono questa tecnica nell’infanzia, fa parte del loro bagaglio culturale.
Il loro canto non è altro che l’imitazione dei suoni della natura; nei concerti di Huun Huur Tu infatti si possono ascoltare suoni acuti e penetranti, gravi, cavernosi, cristallini, simili a un cinguettio, al fluire dell’acqua o al soffio del vento. La musica si avvale di strumenti insoliti e meravigliosi come l’ arpa ebraica, banjo a tre corde, tamburi Shama, shaker in rotula di pecora o coccige di toro ed è avvincente come una galoppata attraverso le steppe.
Virtuosi ambasciatori di una cultura e di una musica intensamente spirituale dove la natura dialoga con l’anima, Huun Huur Tu ci condurrà in un viaggio fantastico ai confini del mondo e ci offrirà un momento musicale raro e straordinario.

Kaigal-ool Khovalyg canto, igil, doshpuluur, Chanzy Anatoly Kuular canto, byzaanchi, khomuz, amarga, Sayan Bapa canto, doshpuluur, marinhuur, guitar, Alexey Saryglar canto, tungur, dazhaaning khavy.

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.