Contatti | info@festivalethnos.it, Telefono: 328 723 2399

Cafè Loti

 

GIOVEDI 13 OTTOBRE SAN GIORGIO A CREMANO

Fonderie di Villa Bruno,
Via Cavalli di Bronzo, 22
ore 20.30
€ 5 più d.p.

Concerto di CAFÈ LOTI per Ethnos per le Scuole

Tre musicisti con un solido background, da anni impegnati nella ricerca sulle musiche popolari del Mediterraneo e dell’Oriente, si incontrano in un progetto originale che diventa un ponte tra passato e presente, tra musica “colta” e popolare, tra la tradizione occidentale e quella orientale.
Nell’antico Cafè Loti di Istanbul i viaggiatori si fermavano a parlare, si conoscevano, suonavano e cadevano le differenze tra Nord e Sud del mondo. Le melodie viaggiavano, gli strumenti viaggiavano, i ritmi viaggiavano.
E se si può viaggiare con il corpo e con la mente, il viaggio che propongono Nando Citarella, Stefano Saletti, Pejman Tadayon sulle rotte della storia è un percorso che parte dalla Spagna, si incontra con i trobadours francesi e le cantate popolari di Napoli e del Sud d’Italia, incrocia il canto in Sabir, attraversa le antiche vie della seta, la Persia e, poi si trasforma e diventa una musica nuova capace di vivere di nuova luce, di emozionare e trascinare chi l’ascolta. Per dimostrare che la musica è il linguaggio del possibile dove l’incontro con l’altro arricchisce, trasforma, innova. Così è stato per secoli prima che si innalzassero barriere e muri figli della paura e dell’ignoranza.
La tammorra risuona su un bouzouki greco, il saz, il setar e l’oud accompagnano il marranzano e il canto a tenore. Nel repertorio, oltre a composizioni originali, brani della tradizione sefardita spagnola, cantigas medievali, brani di musica classica persiana, madrigali, tarantelle, ballate popolari. Una festa in musica che attraversa il Mediterraneo sulle rotte degli antichi viaggiatori.
A dicembre 2015 è uscito il CD del Cafè Loti, distribuito da Materiali sonori, disco arrivato nella fase finale del Premio Tenco 2016 nella sezione dialetti e lingue minoritarie.
Nel 2019 è uscito il secondo CD “In taberna” (Materiali sonori) che oltre a composizioni originali presenta una rilettura in chiave popolare dei Carmina Burana che ne evidenzia la grande forza espressiva e la profonda anima di canti del popolo.

Formazione:
Nando Citarella: voce, tammorre, chitarra battente, marranzano
Stefano Saletti: voce, bouzouki, oud, chitarra, percussioni
Pejman Tadayon: voce, ney, saz, oud, setâr, daf