Contatti | info@festivalethnos.it, Telefono: 329 9126 146

News

A Tahar Ben Jelloun il Premio Ethnos 2017

Sarà lo scrittore marocchino Tahar Ben Jelloun a ricevere il Premio Ethnos 2017. L’evento si svolgerà nelle Fonderie di Villa Bruno, via Cavalli di Bronzo, 22 a San Giorgio A Cremano il 29 Settembre alle 20:00.
Un premio che vuole essere un riconoscimento verso chi nella sua opera creativa, artistica e sociale ha saputo tracciare da buon conoscitore del mondo mediorientale ed europeo, un ponte tra le differenze, raccontando con i suoi libri la bellezza che vive in ogni cultura.

Tahar Ben Jelloun è uno degli autori marocchini più conosciuti in Europa. Nasce a Fèz il giorno 1 dicembre 1944 dove trascorre la sua giovinezza. Ben presto, però, si trasferisce prima a Tangeri, dove frequenta il liceo francese, e poi a Rabat. Qui si iscrive all’università “Mohammed V” dove si laurea in filosofia.

Intorno ai primi anni ’60 Ben Jelloun inizia la sua carriera di scrittore ed è in questo periodo che partecipa attivamente alla stesura della rivista “Souffles” che diventerà uno dei movimenti letterari più importanti del Nord-Africa.

Pian piano la sua voce comincia a farsi sentire ma l’eco di queste parole si farà più intenso e penetrante con la pubblicazione di due opere importantissime quali “L’Enfant de sable” e “La Nuit sacrée”, quest’ultima vincitrice del premio Goncourt che lo ha designato quale scrittore di fama internazionale. Da allora i suoi testi sono diventati sempre più numerosi mentre il genere letterario in cui si è distinto si è diversificato nel tempo.

Le tematiche trattate sono molteplici ma si basano tutte su argomenti scottanti e sempre attuali come l’emigrazione (“Hospitalité française”); la ricerca d’identità (“La Prière de l’absent” e “La Nuit sacrée”), la corruzione (“L’Homme rompu”).